Skip to content

Sviluppo di un idrogel iniettabile di ossido di grafene/laponite contenente cellule staminali mesenchimali cordonali per il trattamento dei cardiomiociti danneggiati dallo stress ossidativo

Sviluppo-di-un-idrogel-iniettabile-di-ossido-di-grafenelaponite-contenente-cellule-staminali-mesenchimali-cordonali-per-il-trattamento-dei-cardiomiociti-danneggiati-dallo-stress-ossidativo.

Nella fase iniziale dell’infarto miocardico, la necrosi dei cardiomiociti attiva una risposta infiammatoria e aumenta il contenuto delle specie reattive dell’ossigeno.

L’ossido di grafene possiede proprietà antiossidanti ed è in grado di fornire un adeguato supporto meccanico alla crescita cellulare. Studi clinici hanno dimostrato che l’iniezione diretta di cellule staminali mesenchimali della gelatina di Wharton (WJ-MSCs) nelle aree infartuate del miocardio può ridurre l’apoptosi e la fibrosi.

Con questo studio i ricercatori hanno valutato in vitro se l’utilizzo di un idrogel iniettabile contenente ossido di grafene, laponite e WJ-MSCs possa da un lato diminuire l’infiammazione e il tasso di apoptosi e dall’altro aumentare la vitalità cellulare dei cardiomiociti sottoposti stress ossidativo. Come sostenuto dai ricercatori, questo tipo di idrogel combinato con staminali mesenchimali  può avere potenziali applicazioni in futuro per il trattamento dell’infarto miocardico.

CLICCA QUI per leggere l’articolo completo

Condividi questo articolo

Gli ultimi aggiornamenti

Iscriviti
alla nostra Newsletter

Niente spam, solo aggiornamenti su nuovi prodotti e consigli.

 

Compila il form per richiedere informazioni e scaricare la guida gratuita

[hubspot type=form portal=8387705 id=05f476e7-7b30-4b14-8813-25d65837b56d]

Contattaci telefonicamente per una consulenza gratuita

Lun – Ven 9:00 – 19:00