Skip to content

Le cellule staminali mesenchimali nella Sclerosi Multipla: una revisione incentrata sulle proprietà neuroprotettive

Nella sclerosi multipla (SM), vi è una grande necessità di un trattamento in grado di sopprimere l’infiammazione compartimentale all’interno del sistema nervoso centrale (SNC) e di promuovere la rimielinizzazione e la rigenerazione.

Le cellule staminali mesenchimali (MSC) rappresentano un’opzione terapeutica promettente, poiché è stato dimostrato che migrano nel sito di lesione del SNC ed esercitano proprietà neuroprotettive, tra cui l’immunomodulazione, la secrezione di fattori neurotrofici e la stimolazione delle cellule staminali neurali endogene.

Questa rassegna riassume l’attuale comprensione dei meccanismi neuroprotettivi sottostanti e discute la trasposizione del trapianto di MSC e dei loro derivati da modelli demielinizzanti preclinici a studi clinici su pazienti con SM.

CLCCA QUI per leggere l’articolo completo

Condividi questo articolo

Gli ultimi aggiornamenti

Iscriviti
alla nostra Newsletter

Niente spam, solo aggiornamenti su nuovi prodotti e consigli.

 

Compila il form per richiedere informazioni e scaricare la guida gratuita

[hubspot type=form portal=8387705 id=05f476e7-7b30-4b14-8813-25d65837b56d]

Contattaci telefonicamente per una consulenza gratuita

Lun – Ven 9:00 – 19:00