Skip to content

Infusione di cellule mesenchimali del cordone ombelicale umano in pazienti affetti da COVID-19 gravi: uno studio di follow-up di 3 mesi dopo la dimissione dall’ospedale

Infusione-di-cellule-mesenchimali-del-cordone-ombelicale-umano-in-pazienti-affetti-da-COVID-19-gravi_-uno-studio-di-follow-up-di-3-mesi-dopo-la-dimissione-dallospedale

In uno studio precedente, i ricercatori avevano dimostrato gli effetti terapeutici delle cellule mesenchimali del cordone ombelicale umano (hUC-MSC) in pazienti con grave malattia da coronavirus 2019 (COVID-19).

In questo nuovo studio di follow-up di 3 mesi, sono stati presi in esame i pazienti dimessi che avevano ricevuto la terapia con cellule mesenchimali del cordone ombelicale per valutare la sicurezza di questa terapia e la qualità della vita correlata alla loro salute. 

Il gruppo di pazienti era composto da 28 persone affette da COVID-19, in condizioni gravi. Alcuni hanno ricevuto il trattamento standard, altri il trattamento standard più la terapia con hUC-MSC. Gli studiosi hanno esaminato la funzionalità epatica, quella renale e polmonare, la coagulazione, marcatori tumorali e la vista.

Dopo tre mesi non sono stati riscontrati effetti avversi conseguenti all’infusione delle staminali cordonali. Nel complesso, il trapianto endovenoso di hUC-MSC ha accelerato il recupero parziale della funzione polmonare e migliorato la salute dei pazienti, dando prova di sicurezza di questo trattamento riservato a pazienti malati gravemente di COVID-19.

CLICCA QUI per leggere l’articolo completo

Compila il form per richiedere informazioni e scaricare la guida gratuita

Contattaci telefonicamente per una consulenza gratuita

Lun – Ven 9:00 – 19:00