Recuperare la vista con le staminali da sangue e tessuto cordonale: la storia di Vladomir

RECUPRERARE-LA-VISTA-CON-LE-STAMINALI-DA-SANGUE-E-TESSUTO-CORDONALE_-LA-STORIA-DI-VLADOMIR

Nel 2008 Yuliya ha dato alla luce due gemelli nati prematuri alla trentaduesima settimana. Questi bambini di nome Elizaveta e Vladomir sono nati mediante parto cesareo. La bimba è nata sana mentre il fratello, a causa di encefalopatia ipossi-ischemica, ha avuto danni cerebrali. Ad un anno e mezzo a Vladomir è stata diagnosticata una parziale atrofia del nervo ottico in entrambi gli occhi e i medici comunicarono alla famiglia che il bambino non sarebbe mai stato capace di vedere. L’encefalopatia ipossi-ischemica deriva da una deprivazione di ossigeno alla nascita. L’incidenza di questa condizione varia da 1,5 a 10 bambini affetti ogni 1000 nascite.

Continue reading

Artrocentesi dell’articolazione temporo-mandibolare e iniezione di tessuto adiposo microframmentato per il trattamento dell’alterazione interna e dell’osteoartrite: Uno studio clinico randomizzato

Lo squilibrio interno e l’osteoartrite sono le malattie degenerative dell’articolazione temporomandibolare più comuni e il trattamento iniziale di tali condizioni si basa sull’artrocentesi. La microframmentazione del tessuto adiposo rappresentare un metodo valido per preservare le cellule staminali ma nessuna applicazione è mai stata segnalata nell’articolazione temporomandibolare. 

Continue reading

Efficacia del trapianto autologo di cellule staminali da tessuto adiposo per la gestione delle ulcere croniche

Efficacia-del-trapianto-autologo-di-cellule-staminali-da-tessuto-adiposo-per-la-gestione-delle-ulcere-croniche

La terapia cellulare è un metodo promettente per migliorare la guarigione delle ulcere croniche. In questo studio clinico è stata valutata l’efficacia di cellule staminali autologhe da tessuto adiposo come terapia per il trattamento di ulcere croniche. In particolare, i ricercatori hanno arruolato 100 pazienti suddividendoli in gruppi di studio e di controllo.

Continue reading

Cellule stromali derivate dal tessuto adiposo + colecalciferolo: uno studio pilota in pazienti con diabete di tipo 1 di recente insorgenza

Cellule-stromali-derivate-dal-tessuto-adiposo-colecalciferolo_-uno-studio-pilota-in-pazienti-con-diabete-di-tipo-1-di-recente-insorgenza

Le cellule stromali/staminali derivate dal tessuto adiposo (ASCs) e la vitamina D hanno azioni immunomodulanti che potrebbero essere utili per il trattamento del diabete di tipo 1 (T1D). In questo studio clinico aperto prospettico, bicentrico,  pazienti con T1D di recente insorgenza hanno ricevuto una dose di ASC allogenico e colecalciferolo per 6 mesi (gruppo 1) ed il loro decorso è stato confrontato con pazienti che hanno ricevuto solo colecalciferolo (gruppo 2) e trattamento standard (gruppo 3). 

Continue reading

Gli esosomi derivati da staminali cordonali esprimenti hsa-miRNA-128-3p sopprimono il carcinoma duttale pancreatico

Gli-esosomi-derivati-da-staminali-cordonali-esprimenti-hsa-miRNA-128-3p-sopprimono-il-carcinoma-duttale-pancreatico

L’adenocarcinoma duttale pancreatico è uno dei tumori maligni con mortalità maggiore del sistema digestivo. A molti pazienti viene diagnosticato in stadio avanzato precludendo quindi l’intervento chirurgico. Una crescente attenzione è data ai microRNA (miRNA) e ai loro ruoli di regolazione nella progressione del tumore. In questo studio, i ricercatori hanno studiato gli effetti degli esosomi estratti dalle cellule staminali mesenchimali del cordone ombelicale umano (HUCMSCs) con espressione artificialmente indotta di hsa-miRNA-128-3p sulle cellule tumorali pancreatiche. 

Continue reading

Esosomi derivati dalle cellule staminali mesenchimali cordonali per il trattamento della sclerodermia

Esosomi-derivati-dalle-cellule-staminali-mesenchimali-cordonali-per-il-trattamento-della-sclerodermia

La sclerodermia è una malattia multisistemica in cui la fibrosi dei tessuti è causata da infiammazione e danno vascolare. La mortalità della sclerodermia è rimasta alta a causa della mancanza di trattamenti efficaci. Gli esosomi derivati dalle cellule staminali mesenchimali del cordone ombelicale umano (HUMSCs-Ex) sono considerati come potenziale trattamento per varie malattie autoimmuni e sono il candidato ideale per il trattamento della sclerodermia.

Continue reading

Impatto del tipo di donatore per il trattamento di neoplasia linfoidi in pazienti sottoposti a condizionamento a ridotta intensità

Impatto-del-tipo-di-donatore-per-il-trattamento-di-neoplasia-linfoidi-in-pazienti-sottoposti-a-condizionamento-a-ridotta-intensità

In questo studio, i ricercatori hanno confrontato retrospettivamente i risultati del trapianto, con condizionamento ad intensità ridotta (RIC), di cellule staminali ottenute da donatori imparentati (MRD), da donatori non imparentati (MUD) e da sangue cordonale (UCB) in pazienti affetti da neoplasie linfoidi. 

Continue reading